Frullà
  • benessere
  • Salute

21 Giugno 2021

L’importanza delle buone abitudini con Frullà

Quando mangiamo non lo facciamo soltanto per nutrirci. I pasti infatti dovrebbero essere occasioni di convivialità, momenti in cui ritrovare il benessere attraverso le papille gustative e attimi in cui ci si prende cura della propria salute. Pensando a quest’ultimo aspetto è facile che torni alla mente un noto adagio, “siamo quello che mangiamo”, cui vale la pena aggiungere che a fare la differenza è anche “come” mangiamo. Proprio per questo acquisire e mantenere buone abitudini durante i pasti aiuta a proteggere la salute. Spesso invece l’alimentazione moderna è veloce e distratta e a governarla sono abitudini scorrette. Si finisce così per assimilare sempre gli stessi cibi, preparati acquistando sempre gli stessi ingredienti. La prima regola da seguire è invece totalmente opposta: variare le proprie scelte alimentari per assumere, attraverso la varietà dei cibi ingeriti, tutti i nutrienti di cui ha bisogno l’organismo. In questo modo si allontana il rischio principale di una dieta monotona, quello di incappare in carenze di importanti nutrienti. Questo accade soprattutto quando ci si trova fuori dalle mura domestiche: ritmi frenetici e continui impegni per chi si trova in ufficio, in palestra o in viaggio per lavoro, rubano il tempo per fermarsi e dedicarsi a un pasto sano. Ma la stessa cosa succede anche quando si è in vacanza o in un momento di sano relax:  le pausa infatti portano spesso a concedersi qualsiasi tipo di pasto, che ricade inevitabilmente su alimenti sbilanciati e non nutrizionalmente corretti. 

Non solo ingredienti

Le buone abitudini alimentari non riguardano però solo la scelta degli alimenti. A insegnarlo è ancora una volta la Dieta Mediterranea, un vero e proprio stile di vita che ricorda anche quanto sia importante dedicare all’alimentazione il giusto tempo, un tempo passato a scegliere gli ingredienti, a prepararli e a consumarli. Non solo, all’alimentazione devono essere dedicati anche i giusti spazi. Per questo in ufficio non ci si deve rassegnare a pranzi veloci di fronte allo schermo del computer. Allo stesso modo, chi mangia in locali pubblici non dovrebbe accontentarsi di “qualcosa al volo”. Il rischio è quello di alimentarsi, ancora una volta, in modo distratto e inconsapevole, ignari di quello che si sta introducendo nel proprio organismo e dell’importanza per la salute del gesto che si sta compiendo.

Piccole attenzioni quotidiane

Servono allora delle piccole attenzioni quotidiane, utili a ricordarci quanto sia importante prenderci cura del nostro corpo e del nostro benessere psicofisico. Da queste riflessioni sono nati due progetti Frullà WELLcome e Frullà WELLfare, pensati per orientare le nostre scelte alimentari verso uno stile di vita sano e corretto.

Frullà WELLcome

In collaborazione con consulenti di fiducia in materia di lavoro e nutrizione, abbiamo lanciato il progetto Frullà WELLcome pensato per offrire alle strutture ricettive e alle aziende la possibilità di accogliere tutti i propri clienti con un kit personalizzato: un semplice gesto di benvenuto, che si esprime in una scelta alimentare gustosa, ma soprattutto salutare. Grazie al packaging completamente personalizzabile (le aziende possono infatti inserire il proprio logo o un messaggio ad hoc sulla confezione), Frullà WELLcome è pensato per essere veicolo di valori e messaggi positivi, che le aziende lasceranno nella mente dei clienti. Il kit può essere un Frullà Double, con una doppia porzione di frullato di frutta fresca, non da concentrato, senza conservanti né zuccheri aggiunti, oppure un Frullà Kit Break, che contiene un frullato e 4 mini gallette di riso ricoperte di cioccolato al latte. Tutto biologico, sano, ma con gusto.

Frullà WELLfare

Il momento attuale che stiamo vivendo ha portato le persone ad affrontare cambiamenti importanti nella loro vita personale e professionale: è stato introdotto il concetto di distanziamento sociale, è stato adottato lo smart working come alternativa al lavoro in azienda, e le persone hanno sperimentato la solitudine, cambiato la routine quotidiana e quindi le proprie abitudini alimentari. Con la collaborazione di una psicologa del lavoro e di una nutrizionista di fiducia, abbiamo quindi realizzato il progetto Frullà WELLfare, per far sì che le aziende possano mostrare attenzione verso i propri collaboratori da tempo in smart working o troppo spesso abituati a mangiare in maniera frenetica ciò che capita. Frullà WELLfare vuole aiutare i lavoratori a riconoscere i benefici di un’alimentazione equilibrata, buona, sostenibile, anche attraverso il supporto di una consulenza alimentare e psicologica.

A chi non fa piacere ricevere una sorpresa o un piccolo gesto inaspettato?

Si tratta di piccoli doni pensati per la salute e il benessere delle persone, che alimentano la loro autostima e li aiutano a ottenere la giusta carica di fiducia e di energia per vivere nel migliore dei modi. 

I buoni motivi per migliorare le nostre abitudini alimentari non sembrano quindi mancare. Noi di Natura Nuova, cerchiamo di progettare e curare ogni dettaglio per garantire a tutti il miglior WELLcome e WELLfare possibile con i nostri prodotti, gustosi e genuini.

Fabrizio Ravallese